SANNITI

LAVORAZIONE SANNITA DEL METALLO
CORAZZA A TRE DISCHI "TRILOBATA"
Stanley Castlehow

 

La corazza (Connolly Tipo 1) composta da tre dischi di bronzo posizionati su di una lamina anch'essa bronzea che forma una figura approssimativamente triangolare. Il tutto modellato in maniera convessa per meglio adattarsi sul corpo del guerriero. Due dischi sono posizionati in alto mentre un terzo trova alloggiamento in basso tra i due superiori. I dischi in alto hanno dimensioni di circa 111 millimetri mentre quello in basso leggermente pi ampio, circa 117 millimetri. Ogni disco riporta un bordo sollevato dalla piastra triangolare di fondo.
Corazza trilobata sannita

Corazza trilobata sannita.
 
La parte superiore del pettorale stata arrotondata producendo un bordo rinforzato sulla parte frontale spesso 9 mm. che anche lavorato con incisioni a canestrello che si snodano lungo tutta la sua larghezza. La superficie retrostante di ogni disco leggermente concava e scanalata per tutta la circonferenza. Questa corazza solo la parte anteriore dell'intera armatura che comprendeva un esemplare simile, per forma e dimensione, posizionato sulla schiena. Sul bordo superiore della corazza sono presenti quattro agganci rivettati, due per ciascun lato, che servivano al fissaggio di cinghie in bronzo da appoggiare sulle spalle.
Inoltre su ciascun lato, sia nella parte superiore che inferiore del pettorale, sono posizionati gli agganci laterali per il fissaggio delle piastre bronzee che univano ai fianchi i due pezzi dell'armatura. Ogni ancoraggio costituito da due piastrine metalliche, una posta sul davanti e l'altra sul retro del pettorale, unite tramite una cerniera ed il tutto applicato con chiodi rivettati. Nella cerniera veniva alloggiato l'anello che sosteneva la chiusura laterale che univa i due gusci dell'armatura. Nella parte anteriore della corazza, il bordo superiore della piastrina metallica lavorato a canestrello. Tre anelli di una catena, fatti di bronzo pieno ed a sezione circolare, sono ancora legati a ciascun lato del pettorale.
Questo reperto ancora in ottime condizioni. Il bronzo di colore scuro, ha una buona patina ma presenta chiazze verdastre dovute alla corrosione del metallo. La superficie leggermente ruvida e sembra essere stata trattata con vernice.



Funzione:

Parte di una panplia di un guerriero, provvedeva alla protezione dell'area toracica.

Manifattura:

La corazza stata costruita tramite il taglio di una forma standard da una lamiera di bronzo e lavorata poi a rilievo tramite martellatura (probabilmente utilizzando una matrice). Le incisioni decorative sono a canestrello.

Bibliografia:

Connolly, P., Greece and Rome at War, London, Macdonald, 1981, 105-112.

Connolly, P., "Notes on the development of breastplates in Southern Italy", Italian Iron Age Artefacts in the British Museum: Papers of the Sixth British Museum Classical Colloquium, ed. J. Swaddling, London, British Museum, 1986, 117-118 (typology); see also 117-125.

Kanowski, M. G., The Antiquities Collection, catalogue, Department of Classics and Ancient History, The University of Queensland, St. Lucia, 1978, 61.

Hill, D. K., "Bronze Working: Sculpture and Other Objects", The Muses at Work: Arts, Crafts, and Professions in Ancient Greece and Rome, ed. C. Roebuck, Cambridge, Massachusetts and London, England, The MIT Press, 1969, 60-95, especially 81-82.

Reich, J., Italy Before Rome, Oxford, Elsevier-Phaidon, 1979, 101-109 ("The Samnites").

Warry, J., Warfare in the Classical World, New York, St. Martin Press, 1980, 102-103.

Comparanda:

Connolly, P., "Notes on the development of breastplates in Southern Italy", Italian Iron Age Artefacts in the British Museum: Papers of the Sixth British Museum Classical Colloquium, ed. J. Swaddling, London, British Museum, 1986, Figs. 5 and 6b.

Comstock, M. and C. Vermeule, Greek, Etruscan & Roman Bronzes in the Museum of Fine Arts, Boston, Greenwich, Connecticut, New York Graphic Society, 1971, No. 585 (more ornate piece, with relief faces decorating the discs).

Connolly, P., Greece and Rome at War, London, Macdonald, 1981, Illustration 1, p. 108, Illustration 1, p. 110.

Warry, J., Warfare in the Classical World, New York, St. Martin Press, 1980, illustration p. 102.


 

Tratto dal sito Internet de: The University of Queensland - Australia.


 

Pagina di origine - Armamentarium

 

 


 

Torna alla HomePage Pagina Precedente - Armamentarium

Storia dei Sanniti e del Sannio - Davide Monaco - Isernia
ARCHITETTO DAVIDE MONACO